Pieve di San Lorenzo

 
{socialsharebuttons}

La Pieve di San Lorenzo (Marciana) fu edificata intorno al 1150, durante la dominazione pisana. L'edificio è citato nella Rationes decimarum del 1298; nel 1511 ottenne il titolo di abbazia e nell'Agosto 1553 fu incendiato dai Turchi alleati dei Francesi contro gli Asburgo. La planimetria rispecchia perfettamente i precetti del Primo Concilio di Nicea (325), l'abside semicircolare è rivolta ad Est (verso Gerusalemme) in modo che il 21 Giugno (solstizio estivo) il sole nascente illumini l'interno. Una rara particolarità di questa Pieve è la leggera convergenza delle pareti laterali, che serviva a concentrare lo sguardo del visitatore verso l'altare. L'interno della Pieve anticamente affrescato e coperto da capriate di legno, era illuminato da tre strette monòfore e da due aperture a forma di croce collocate sotto il poderoso campanile a vela e sopra il catino absidale.

Il sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente.

Con l'utilizzo del sito l'utente accetta l'impostazione dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo